Home  /  Le pillole della CVSCosa fare se sospetto che qualcuno vicino a me abbia un infarto?

Cosa fare se sospetto che qualcuno vicino a me abbia un infarto?

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, le malattie cardiovascolari sono oggi responsabili del 44% di tutti i decessi e rappresentano la principale causa di morte nel nostro Paese. La cardiopatia ischemica, in particolare, è la prima causa di morte in Italia (28% dei decessi), mentre gli accidenti cerebrovascolari sono al terzo posto con un’incidenza del 13%, dopo i tumori.
L’infarto è una delle più comuni e pericolose patologie riguardanti il cuore: ecco perché, se si sospetta che qualcuno ne stia avendo uno, è fondamentale sapere come comportarsi.
Innanzitutto, come identificare un infarto in corso? I sintomi più comuni sono sudorazione profusa, fame d’aria, dolore al petto persistente, dolore al braccio, al collo e alla mandibola, che possono portare anche a uno svenimento improvviso.
Intervenire in caso di infarto significa principalmente mettere la persona in sicurezza e chiamare tempestivamente i soccorsi: dopo aver fatto sedere la persona, è fondamentale chiamare immediatamente il 112, anche se non si è sicuri dei sintomi. Nell’attesa dei soccorsi, cerca di tranquillizzare la persona, evitando per quanto possibile ogni fonte di stress.
Nel caso sopraggiunga un arresto cardiaco, intervenire con la rianimazione cardiopolmonare può fare la differenza: chiama immediatamente il 112 e inizia il massaggio cardiaco. Se non sai come eseguirlo, l’operatore dell’emergenza sanitaria con cui sei al telefono potrà guidarti in questa operazione.

SCOPRI ALTRE PILLOLE

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni sui consulta le pagine Cookie Policy e Privacy Policy